Data Governance

Quali passi stai intraprendendo per rendere compatibile la tua BI e le soluzioni analitiche con il GDPR?

21/09/2017

Partiamo dai fatti: dal 25 maggio 2018 l’entrata in vigore del GDPR mette in seria discussione la Data Governance all’interno di molte aziende italiane.

Le attività di gestione dei dati per diventare conformi al GDPR risultano essere molto ripetitive , soggette a continui aggiornamenti e quindi anche con alta possibilità di errore.

Si parla per esempio della creazione di documentazione specifica relativa ai dati sensibili, di mascherare i dati quando necessario, di sapere quali dati vengono utilizzati e dove, del gestire la ripetizione delle credenziali di accesso per utente per più front end di BI.

Inoltre, i ruoli utente dovranno essere definiti per determinare diversi livelli di accesso.
In ambito sicurezza sarà fondamentale decidere quali dati siano rilevanti e quali debbano essere visibili per ciascun ruolo del membro, a seconda delle specifiche esigenze e dei motivi di utilizzo.

Risulta evidente che poter gestire in modo fluido ed efficace tali attività  diventerà decisamente complicato, senza avere a supporto della propria attività gli strumenti adatti con semplici processi automatizzati.

E’ quindi necessario porre il focus su alcune importanti domande:

-          Quali dati ha la tua azienda?
-          Dove la tua azienda memorizza questi dati?
-          Quali sono i dati utilizzati?
-          Chi ha accesso ai dati?


Le risposte a queste domande permetteranno di affrontare il tema della Data Governance con maggiore consapevolezza, inutile dire che considerando i dati accessibili dagli attuali sistemi informatici e dai front end della Business Intelligence, la documentazione necessaria sarà molta e sarà estremamente laborioso gestirla ogni volta che ci sarà un'eventuale modifica per mantenerla pertinente e conforme al GDPR.

Proviamo quindi a immaginare come un processo automatizzato potrebbe rendere più facile per il DPO la panoramica, una volta che alcune delle richieste imposte dal GDPR venissero curate dalla sola potenza delle macchine in modo autonomo.

Altro elemento da tenere presente è che il beneficio di tale automazione non sarà limitato semplicemente al reparto IT in quanto ogni utente aziendale ne avrà un vantaggio in termini di velocità di accesso ai dati aziendali, rispetto a un sistema manutenuto manualmente.

L’ambiente consolidato, agile nell’aggiungere dati facilmente praticamente in tempo reale, i linguaggi comuni sui dati e il forte livello semantico condiviso in ogni soluzione di Business Intelligence e analitica utilizzate in azienda, rappresentano altri fattori chiave in termini di vantaggi tecnologici e adempimenti.

Discovery Hub® by TimeXtender è l'innovativo software flessibile che automatizza tutto ciò che può essere automatizzato nella scoperta dei dati, nella BI e nel ciclo di vita delle analisi.
Accellera il cariamento dei dati, permette di gestire più strumenti di BI e di analytics e tiene traccia di tutti i tuoi dati.
Autogenera la documentazione, rafforza la governance e la sicurezza e aiuta con le conformità normative (GDPR, Sarbanes-Oxley, HIPAA, Basilea II)
Con Discovery Hub® è possibile rispondere rapidamente alle modifiche e fornire agli utenti commerciali i dati necessari, quando e dove ne hanno bisogno.
Discovery Hub® è disponibile per la distribuzione in cloud, in loco o in un modello ibrido.
 

Contattaci per fissare un incontro d'approfondimento


#datagovernance #businessintelligence #GDPR #timextender