GDPR: dai framework alla tecnologia - DiscoveryHub in azione

26/02/2018
GDPR: dai framework alla tecnologia - DiscoveryHub in azione
Il webinar di venerdì scorso dedicato alla tematica del GDPR ha riscosso un largo interesse tra i nostri clienti e non solo, aprendo uno spazio di confronto molto costruttivo.
La partecipazione di Paolo Gasperi, esperto in Cyber Security, ha sicuramente fatto la differenza.

L’approccio presentato è stato caratterizato da una base pratica metodologica che ha innanzitutto messo in evidenza che non è possibile programmare e mettere in atto un progetto di PIA (Privacy Impact Assessment) senza fare riferimento ad una metodologia precisa.

Per fare questo però è necessario utilizzare un framework ben definito e prendere spunto da alcuni di quelli già utilizzati a livello europeo in Inghilterra, in Spagna, in Germania e in Francia è sicuramente servito a dare interessanti spunti di riflessione.
L’utilizzo di un framework e di una metodologa correlata, permettono infatti all’azienda di affrontare il tema del GDPR se non con tranquillità, almeno con una traccia utile a rendere il percorso più agevole.

E’ evidente che questo non è sufficiente a permettere all’azienda di ottimizzare il processo senza il rischio di perdersi qualcosa per strada. Spesso infatti le infrastrutture informatiche, la loro architettura complessa, i DB non aggiornati o gestiti male nei vari passaggi del flusso del business, implicano un lavoro molto articolato al fine di poter rendere l’azienda compliance con quanto richiesto dal GDPR.

L’azienda dovrà quindi muoversi a più livelli. Il primo e prioritario, è quello metodologico, per impostare in modo pragmatico i vari passaggi ed evitare dimenticanze che possano costare caro dal punto di vista normativo. Il secondo è quello dell’affidarsi a realtà consulenziali che non siano unicamente di formazione legale, ma anche e soprattutto di formazione tecnologica, poichè il GDPR implica sicuramente un forte coinvolgimento di questo aspetto. Terzo, ma non meno importante, l’utilizzo di una tecnologia in grado di supportare e documentare i vari passaggi critici richiesti per essere allineati con il GDPR.

In definitiva, dai feedback ricevuti, il webinar ha dato una chiara fotografia complessiva che, grazie agli aspetti consulenziali di Paolo Gasperi e alla demo di DiscoveryHub a cura di Andrea Cassini dell’azienda Partner TimeXtender, rappresentando quindi una soluzione concreta e operativa su come affrontare il GDPR.
 

Potrete avere maggiori informazioni per una consulenza metodologica scrivendo a  info@binetwork.it

Se desiderate ricevere le slides e la registrazione del webinar scrivete invece a antonio.deste@binetwork.it

Conosciamoci meglio

Approfondiamo insieme come ottenere il massimo dai tuoi dati.